By tcalb

Le attività finanziarie oggetto di emersione (i cosiddetti scudi fiscali ex art. 13-bis D.L. 78/2009 e artt. 12 e 15 D.L. 350/2001) sono soggette, a regime,  ad un’imposta di bollo speciale annuale del 4 per mille.
Per i soli anni 2012 e 2013 l’aliquota prevista è, rispettivamente, del 10 per mille e del 13,5 per mille.
Gli intermediari tratterranno l’imposta dal conto del soggetto che ha effettuato l’emersione o riceveranno la necessaria provvista dallo stesso contribuente, ed effettueranno il versamento, entro il 16.02 di ciascun anno, con riferimento al valore delle attività ancora segretate al 31.12 dell’anno precedente.
Per il primo versamento (da effettuare nel febbraio 2012) il valore delle attività segretate è quello esistente al 6.12.2011.
I contribuenti per i quali non è stata applicata e versata l’imposta saranno segnalati all’Agenzia delle Entrate e l’imposta sarà riscossa mediante iscrizione a ruolo.
Anche per le attività finanziarie oggetto di emersione che, alla data del 6.12.2011, sono state, in tutto o in parte prelevate dal rapporto acceso per effetto della procedura di emersione, o comunque dismesse, è dovuta, per il solo anno 2012, una imposta straordinaria pari al 10 per mille.


0 Responses to “Imposta di bollo su attività finanziarie oggetto di emersione Art. 19, cc. 6-12”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




dicembre: 2016
L M M G V S D
« Dic    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

categorie

archivi


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: